Che cos'è la Metaphysical Dance®?

Ho creato la Metaphysical Dance® nel 1996 unendo due mondi che mi appartenevano e che ancora mi appartengono:

 

la danza e la meditazione.

 

Nel 1968 inizio a studiare danza con un intento professionale e nel  1975, parallelamente inizio un intenso cammino di ricerca spirituale che mi porta in India e un percorso di studio psicologico,  psicoterapeutico e psicosomatico.

 

Dopo 20 anni di danza in campo professionistico e meditazione, i due mondi si fondono creando così la Metaphysical Dance.

 

La Metaphysical Dance è il risultato da una parte della mia vita, esperienza, creatività e sperimentazione, e dall’altra di alcune discipline, teorie e filosofie che mi hanno preceduta, e che hanno coltivato un giardino nel quale la Metaphysical Dance affonda le sue radici.

 

Attingendo all’oriente, uso il percorso dei chakra, che rappresentano una mappa eccezionale per svelare comportamenti, formazioni statiche o perdite di energia, per fornire informazioni sulla qualità, sul movimento e sull’origine dell’energia, e per favorire un processo di autoguarigione creando un ambiente non giudicante, così che ognuno possa vedere, accettare ed amare ciò che è.

 

Uso media artistici valorizzando il lavoro sulla danza espressiva, la pittura, la manipolazione della creta, la scrittura, come immagine attiva: immagine che dal profondo acquista forza diventando simbolo dello stato interiore di ognuno, della propria unicità̀ e totalità̀ espressiva che ci aiutano a portare nel campo della consapevolezza ciò che è inconscio, e la possibilità di dargli voce ed  esprimerlo nell’arte.

 

Diversamente dagli altri “metodi” mi avvalgo di molteplici tecniche di meditazione attive, che pratico da più di 40 anni.

Queste tecniche fanno si che tutto il lavoro venga svolto  in uno spazio di consapevolezza non solo corporea, ma anche psicologica e spirituale.

 

Utilizzo tecniche di meditazione di Osho Rajneesh, tecniche di meditazione attive create da me, mindfulness e altre tecniche che coinvolgono il corpo nella sua interezza.

Attraverso la tecnica  il materiale inconscio prende forma, il corpo diviene molto più ricettivo e creativo e la meditazione crea lo spazio interiore e l’atmosfera, perché ciò che si sta sperimentando venga accolto, armonizzato e trasformato.

 

Il quarto chakra, il nostro cuore spirituale, è presente in ogni momento di lavoro   perchè una delle sue qualità è creare spazio interiore, una dimensione senza giudizio e pressioni dal quale poter vedere e accogliere a braccia aperte noi stessi e le nostre emozioni, in una atmosfera di calore e amore senza condizioni. 

 

La meditazione è la chiave di volta di questo percorso di autoesplorazione e di crescita umana; è lo strumento prezioso per poter sperimentare uno spazio interiore di osservazione e ascolto, è la via per entrare in contatto con sensazioni, emozioni e pensieri che si muovono, si agitano nel notro quotidiano.

 

La meditazione e la Psicologia del Buddha, ci porta oltre i limiti del corpo, oltre i confini della mente, per invitare ognuno a camminare sulla terra come un Buddha, a riconoscere se stesso, oltre la forma, oltre il proprio nome, oltre la propria storia.
 

Il metodo così strutturato e proposto, evidenzia più campi di attenzione:

 

  • il riconoscimento dell’importanza del corpo e la costruzione di consapevolezza del movimento nel percorso di ricerca
  • l’uso di forme artistiche per entrare in contatto con parti dimenticate di sé e narrarle
  • il vivere pienamente l’emozione come nodo focale per comprendere ed esplorare i propri disagi  e  stimolare un naturale processo di autoguarigione
  • l’esperienza della meditazione per ritrovare la quiete e la pace,

Contatti

studio:

Milano - via Lagrange 8, zona navigli

 

mi potete contattare tramite email:

info@deepticanfora.com

 

Seguimi su facebook!

 

Puoi usare il modulo online. per entrare a far parte della mia mailing list

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Deepti Canfora Via Lagrange 8 20136 Milano

Chiama

E-mail

Come arrivare