Ultimi spettacoli e performance come coreografa e regista

FALSI PIANI (1998)


 

"Falsi piani" racconta attraverso  la fine di un amore, la storia di sentimenti alterni, l'accavallarsi delle emozioni, il contrapporsi delle strategie che si giocano per non sentirsi soli.

In un suo cammino ideale, ripercorre...il rifiuto, la tristezza, l'incomprensione, la rabbia, il dolore ... per fornire alla fine, una nuova chiave di lettura, una diversa comprensione di se stessi che si allontana da ogni idea, convinzione e pregiudizio su chi dovremmo essere, vorremmo essere.

Una comprensione più libera, che può nascere dalla ricerca interiore, nel cui spazio, uno spazio d'amore, anche l'esperienza del dolore diventa strumento di conoscenza.

NUDI DI MENTE (2000)

 

Nudi di Mente racconta, con il linguaggio del corpo, di quei condizionamenti tenaci e sottili che si creano nella nostra mente di bambini, riproponendosi poi costantemente nella nostra vita adulta, nei rapporti di coppia, nel lavoro, nello studio e in ogni situazione in cui il nostro bambino ferito dubita di potersi lasciare andare a ciò che sente, per paura di non essere amato e accettato.

Meccanismi che, nati da antichi e ingannevoli baratti tra il sentire e il dover essere, tra l'amore e la sopravvivenza emotiva determinano in noi una lacerante frattura tra ciò che pensiamo di essere, crediamo di essere o dovremmo essere. Una dualità imprescindibile e dolorosa tra una parte di noi che vogliamo mostrare, costruita intorno a ciò che ci viene richiesto di essere in cambio di amore, ed una parte da nascondere, oscura e "perdente", che però prepotentemente ogni tanto si riaffaccia.

Nudi di Mente mostra anche che di tutto ciò si può dubitare, che si possono mettere in dubbio tutte le voci che salgono dentro di noi e che ci inducono a fare e a reagire proprio come bambini sgridati e feriti. E, dubitando, possiamo cominciare a scoprire i tanti noi stessi che si nascondono dentro le nostre più strette convinzioni in un gioco che può trasformarsi in un cammino importante, in una scoperta magnifica.

FATTI ORDINARI (2003)


 

Fatti ordinari, situazioni quotidiane che a volte scatenano inspiegabilmente sensazioni di inadeguatezza.

Brevi momenti, a volte istanti che ci sembrano eterni: qualcosa dentro di noi si ghiaccia, si paralizza e ci sentiamo sbagliati, indegni.

Il castello che abbiamo costruito con tanta attenzione, pensando che avrebbe retto a qualsiasi intemperie, è un castello di sabbia che può essere distrutto da una banale osservazione, da uno sguardo.

E allora vorremmo solo scomparire, dileguarci nel nulla, vorremmo solo che si aprisse un buco sotto i nostri piedi e ci inghiottisse.

Gran parte della nostra vita è investita nel trovare cosa ci possa evitare di sentire questa sensazione che può divenire dolorosa e dilaniante.

E se fossi più bella? se avessi più soldi? se fossi più estroversa? se mi fossi laureata? se fossi ...

E allora ci affanniamo a rincorrere la soluzione cercando di vestire meglio, amare meglio, ridere meglio, guadagnare meglio ... e ci agitiamo perché forse nel 'fare meglio' c'è la soluzione, ma l'ansia è sempre con noi e quando dunque questo non funziona scappiamo nella depressione, un luogo dove forse "peggio di così non si può", ma almeno ci si riposa. Poi tutto torna normale; ma ancora una volta, una frase, uno sguardo e ancora una volta sentiamo che c'è qualcosa di sbagliato in noi e tutto ricomincia.

E allora cos'è che ci può proteggere da questo orrore?

VORREI (2005)

 

...corro da un desiderio all'altro cercando là fuori qualcosa che mi nutra...

E Diogene disse, "Io non desidero niente - l'assenza di desiderio è il mio tesoro. Io sono un Maestro perché non possiedo niente - la non-possessività è la mia maestria, e ho conquistato il mondo perchè ho conquistato me stesso. E mentre la mia vittoria verrà con me, la tua vittoria sarà portata via dalla morte."
 

Contatti

studio:

Milano - via Lagrange 8, zona navigli

 

mi potete contattare tramite email:

info@deepticanfora.com

 

Seguimi su facebook!

 

Puoi usare il modulo online. per entrare a far parte della mia mailing list

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Deepti Canfora Via Lagrange 8 20136 Milano

Chiama

E-mail

Come arrivare